Incentivi e geotermia


Ci sono incentivi per gli impianti geotermici di climatizzazione degli edifici?

Gli impianti geotermici in pompa di calore per la climatizzazione degli edifici sono incentivati dalle politiche energetiche comunitarie, nazionali e regionali, tese a promuovere la diffusione e l’utilizzo sostenibile delle energie da fonti rinnovabili. Queste politiche si traducono in importanti agevolazioni per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici esistenti, che comprendono anche gli interventi di sostituzione di impianti con nuovi generatori di calore ad alta efficienza quali le pompe di calore e che rendono molto conveniente questa tecnologia.


Quali sono in sintesi gli strumenti di incentivazione?

I due principali strumenti di incentivazione per gli impianti geotermici sono Ecobonus e Conto Termico, che possono essere utilizzati alternativamente sempre con riferimento ad interventi di riqualificazione e sostituzione di impianti di riscaldamento preesistenti, mentre sui nuovi interventi al momento non ci sono incentivi specifici.

Grazie ad Ecobonus e Conto Termico è possibile riqualificare i propri edifici per migliorarne le prestazioni energetiche, riducendo in tal modo i costi dei consumi e recuperando in tempi brevi parte della spesa sostenuta.


Come funziona l'ecobonus?

L'ecobonus è un sistema di detrazione già previsto dalla Legge di stabilità 2018 e confermato nelle Leggi di Bilancio 2019 e 2020 che riguarda gli interventi volti alla riqualificazione energetica degli edifici. In particolare per le spese sostenute per la sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di pompe di calore ad alta efficienza, anche con sistemi geotermici a bassa entalpia spetta una detrazione pari al 65% delle spese stesse (comma 347), da utilizzarsi in dieci anni successivi a quello di realizzazione dell'intervento. Il limite massimo delle spese dell'intervento su cui viene calcolata la quota di detrazione spettante è di € 30.000 per ogni unità abitativa su cui si interviene.


Come funziona il Conto Termico?

Il Conto Termico è uno strumento specifico con un fondo di 900 milioni di euro annui per incentivare interventi di efficientamento energetico e di produzione di energia termica da fonti rinnovabili, per impianti di piccole dimensioni. In questo caso i beneficiari sono anche le Pubbliche amministrazioni, oltre a imprese e privati. Sulla base della tipologia di intervento proposto si determina un contributo a fondo perduto che è erogato dal GSE in un'unica soluzione (qualora inferiore a € 5.000) o in più contributi annuali e che rappresenta una quota generalmente compresa tra il 35 e il 50% dei costi sostenuti.

Per l'installazione di generatori di calore di piccola dimensione (fino a 35 kW termici) è previsto un iter semplificato, qualora i componenti utilizzati siano inseriti nel Catalogo degli apparecchi domestici, pubblicato e aggiornato periodicamente dal GSE


Quale strumento è più conveniente?

La convenienza dei due incentivi va valutato caso per caso, non si può definire a priori. In particolare, dipende dalla tipologia di intervento che si va a realizzare, dai costi per unità abitativa e dalle condizioni fiscali di chi realizza l'impianto, anche in relazione ad altri interventi di riqualificazione che possono già usufruire di detrazioni fiscali.

In generale si può affermare che con l'ecobonus si ottiene una quota maggiore di incentivazione, ma il Conto Termico ha il vantaggio di un rientro più veloce di parte dei costi sostenuti per l'investimento iniziale.


Cosa fa Geo-Net per i propri clienti?

In fase di valutazione preliminare della fattibilità dell'intervento di riqualificazione energetica con pompa di calore Geo-Net fornisce una stima previsionale degli incentivi che si ottengono con gli strumenti disponibili e li traduce in una simulazione del flusso di cassa delle varie soluzioni considerate (anche in relazione alla "opzione zero", ovvero il mantenimento dell'impianto esistente). E' il cliente che decide, anche sulla base della consulenza del suo commercialista, il sistema di incentivazione più vantaggioso da adottare.

In fase di esecuzione dell'intervento Geo-Net, in collaborazione con il progettista dell'intervento, assiste il cliente nella compilazione della pratica ENEA (in caso di Ecobonus) o GSE (in caso di Conto Termico).

Per maggiori approfondimenti contatta i nostri esperti


57 visualizzazioni

GEO-NET S.R.L.  SEDE LEGALE E AMMINISTRATIVA: VIA SARAGAT, 5 - 40026 - IMOLA, BOLOGNA, ITALIA
C.F. E P.IVA 02453721207 - R.E.A. N. 440888  CAPITALE SOCIALE € 17.000,00 I.V.

TEL. +39 0542 628479 - EMAIL: info@geo-net.it

©2020 di Geo-Net